Product Design
“Q-be”
24 febbraio 2016

“Q-be” può essere considerato come un’integrazione del progetto “Marameo”: si tratta in sostanza di un oggetto multifunzione che consente ai bambini di dilettarsi in svariate maniere.
In età infantile, alcuni dei passatempi preferiti sono nascondigli e tunnel. Ecco giustificato l’aspetto della base, ricalcante quello di una galleria: il bambino può decidere se attraversarla a gattoni oppure se utilizzarla come piccola tana.
 
cubo 09Nella parte superiore c’è il vero “laboratorio”, che consiste in un pannello utilizzabile in diverse posizioni grazie a delle cerniere poste su un lato. “Q-be” può essere disponibile in tre configurazioni diverse.

Nella prima, il pannello è una base in legno per sistemare fogli da disegno o quant’altro si voglia al suo interno (la cornice laterale ne impedisce lo scivolamento).
Nella seconda, “Q-be” si trasforma in una lavagna semi-trasparente sul quale il bimbo può disegnare con pennarelli cancellabili ciò che vede al di là.
Nella terza, “Q-be” diventa la classica lavagna su cui disegnare coi gessetti, o una lavagna magnetica. Insomma, le funzioni che il riquadro centrale può avere sono molteplici ed evolvibili anche con ulteriori materiali.
Le fattezze dell’oggetto si ricollegano ai pouf “Marameo”: questi ultimi possono essere utilizzati proprio per sedersi disegnando sul pannello mobile, ma anche come mini-convoglio che può essere trascinato sotto la galleria “Q-be”, la quale sugli angoli presenta in rilievo anche delle pietre stilizzate, a ricordare un vero e proprio tunnel ferroviario.
Le dimensioni di “Q-be” sono di 50 x 50 cm, che salgono a 100 in altezza se il pannello superiore è completamente sollevato.
Naturalmente la sagoma della galleria permette a un bimbo dai 4 agli 8 anni di sedersi agevolmente sul pouf mentre utilizza il pannello, senza che le ginocchia tocchino nella parte superiore.

< TORNA AL PORTFOLIO LAVORI